5.2 Crediti

Pubblicato il: 14/04/2024

0

A. Credito scolastico In sede di scrutinio finale, il Regolamento prevede che la media dei voti determini la fascia di appartenenza. La tabella normativa in tal senso (stabilita dal Decreto Gelmini n. 99 del 16/12/2009) è la seguente:

Media dei voti

Credito scolastico (punti)

 

III anno

IV anno

V anno

M. = 6

3-4

3-4

4-5

6 < M = 7

4-5

4-5

5-6

7 < M = 8

5-6

5-6

6-7

8 < M = 9

6-7

6-7

7-8

9 < M = 10

7-8

7-8

8-9

Viene attribuito il massimo della fascia:

  • Per particolare interesse e partecipazione al dialogo educativo
  • Per assiduità alle lezioni  e fattiva presenza in classe
  • Per partecipazione ad  attività complementari svolte dalla scuola
  • Per eventuali crediti formativi

B. Credito formativo

Per quanto riguarda la valutazione degli eventuali crediti formativi certificati dagli alunni negli ultimi tre anni di corso, si fa riferimento al DPR n. 323 del 23/7/1998 e al D.M. n. 34 del 20/02/1999,  per cui tale credito verrà attribuito a qualificate esperienze dalle quali derivino delle competenze, secondo i seguenti criteri:

  • Coerenza con il curricolo
  • Rilevanza qualitativa
  • Continuità e durata tale da prefigurare attività non sporadica e marginale

Gli attestati dovranno essere rilasciati da:

  • istituti quali Goethe Institut, British Institute, Cambridge Institute, Academie de France o altri di pari prestigio per corsi di lingue
  • Accademie Nazionali per attestati di corsi di danza, musica, ecc.
  • Università
  • CONI o società ad esso affiliate per attività sportive
  • WWF, Legambiente, FAI, Touring Club, ecc. per attività ambientali e culturali.
  • Libertà e Giustizia (POF, La Repubblica siamo noi)
  • Organizzazioni di volontariato (quali Caritas, Croce Rossa Italiana, Comunità di S. Egidio) per attività umanitarie di volontariato